• Il cantastorie mediatico. Appunti di giornalismo televisivo
Il cantastorie mediatico. Appunti di giornalismo televisivo

Il cantastorie mediatico. Appunti di giornalismo televisivo

Il cantastorie era l'appuntamento fisso delle fiere di paese. Era l'informazione sceneggiata sugli eventi memorabili del momento o sulle piccole avventure che capitavano nei dintorni, assumendo dimensioni epiche e spesso surreali. Poi è arrivata la televisione, ed è stata la fine dei cantastorie. Eppure il cantastorie una sua rivincita postuma è riuscito a prendersela, trovando in qualche modo una discendenza nella nuova figura dell'inviato. Ha deciso di darsi un look, ha montato camera e microfono e ha preso ad andare lontano. D'Amelia racconta come sia avvenuta questa mutazione, di cosa sia fatta la tecnica e la stoffa umana dei nuovi cantastorie. Vedi di più