• Hedy Lamarr. La vita e le invenzioni della donna più bella della storia del cinema
Hedy Lamarr. La vita e le invenzioni della donna più bella della storia del cinema

Hedy Lamarr. La vita e le invenzioni della donna più bella della storia del cinema

Definita "la donna più bella del cinema", Hedwig Eva Maria Kiesler, in arte Hedy Lamarr, ebbe una vita avventurosa e sor prendente: un'esistenza in cui amore, arte, musica, guerra e persino scienza diedero corpo a un "film" che pochi sceneggiatori potrebbero mai immaginare di firmare. Perché Hedy Lamarr, nata a Vienna nel 1913, non si limitò ad essere la prima attrice ad avere il coraggio di mostrarsi nuda di fronte alla macchina da presa interpretando senza veli il film "Estasi" (1933) ma, in fuga dal nazismo e dal primo marito coinvolto nel commercio di armi con la Germania hitleriana, riuscì nell'impresa di rilanciare la sua carriera a Hollywood dove, nell'arco di venticinque anni, lavorò con i più grandi registi e gli attori più celebrati del suo tempo: da Spencer Tracy a Judy Garland, da Clark Gable a James Stewart. A Hedy Lamarr, però, non bastò essere una stella di prima grandezza nel firmamento hollywoodiano, né essere considerata la donna più desiderata della sua generazione: già brillante studentessa di ingegneria negli anni trascorsi a Vienna, Lamarr, cantando insieme al compositore d'avanguardia George Antheil, ebbe una geniale intuizione e depositò un particolare brevetto per un sistema di crittografia delle informazioni che oggi è alla base del funzionamento della telefonia mobile e della tecnologia wireless. Separando la verità dal semplice gossip, Ruth Barton torna a puntare i riflettori sull'avvincente biografia di un'artista amata e incompresa. Vedi di più